Appartamento 4 Il Trovatore

PROGETTO TOP


L’ampio terrazzo, la panoramicità, la luminosità, l’ orientamento degli ambienti dell’ alloggio, la suddivisione degli spazi interni, rendono questa abitazione al primo piano, un esempio di come la progettazione di Ecovillaggio riesca a coniugare tutti questi elementi per perseguire il comfort abitativo dentro e fuori casa. L’ ampia zona giorno, concepita come open space, ma facilmente suddividibile tra sala e cucina, si affaccia a sud verso il terrazzo che diventa un’ ampliamento dell’ appartamento dal quale si può godere della visuale delle colline e del panorama verde di Ecovillaggio. L’ equilibrio dell’ alloggio si completa con tre camere da letto, di cui una matrimoniale, e due servizi.

L’ irraggiamento solare e la luminosità, elementi  fondamentali nella progettazione di Ecovillaggio, sono stati studiati nel rispetto del cambiamento delle stagioni e delle fasi termiche. Così nasce l’ esigenza di studiare ogni Ecoresidenza secondo le assonometrie solari, per definire gli ombreggiamenti, le capacità di captare i raggi solari con inclinazioni diverse in base alle stagioni, le funzioni delle alberature posizionate in base all’ orientamento solare e alla tipologia delle specie e lo studio dei parcheggi verdi per abbattere le isole di calore.

Quando durante l’ inverno, l’asse solare è basso, occorre favorire l’irraggiamento solare diretto sulle pareti opache e sulle finestre per  captare i raggi solari con una bassa inclinazione che illuminano e scaldano gli ambienti interni. Gli alberi caducifoglie piantumati a Sud, perdendo le foglie durante la stagione autunnale e invernale, consentono ai raggi solari di irraggiare le facciate e  rendere maggiormente luminosi gli alloggi.

Durante la stagione estiva, quando i raggi solari sono alti, occorre proteggere l’edificio dall’irraggiamento solare con dei sistemi di ombreggiamento: con  frangisole, con gli sporti delle coperture e dei solai, con le chiome degli alberi caducifoglie, che hanno lo scopo di ombreggiare la facciata e captare per primi i raggi caldi del sole e infine con la ventilazione naturale dell’edificio per stimolare un raffrescamento naturale.

Tutto ciò ha lo scopo di favorire la luminosità degli ambienti in modo corretto in base alle stagioni, cercando di ottenere una performance ottimale dell ‘ involucro opaco e trasparente dell’ edificio, diminuendo cosi i consumi energetici e garantendo un benessere visivo e sensoriale all’ interno di ogni alloggio.

Torna alle nostre proposte